1096 – gli Ebrei di Worms: per non dimenticare


Pagg. 14-15: «Prima di partire da Colonia per Costantinopoli, Pietro l’Eremita aveva lasciato al suo discepolo Gottschalk l’incarico di fare nuovi proseliti: evidentemente la sua predicazione fu molto convincente, dal momento che raccolse un esercito di oltre diecimila uomini e un altro uguale si formò al comando del frate laico tedesco Volkmar; ma il più formidabile era quello che si era posto sotto la bandiera del conte Emich di Leisingen, signorotto violento e brutale, che asseriva di avere sul corpo le stimmate a forma di croce.
I comandanti delle tre armate, però, prima di intraprendere il viaggio in Oriente, pensarono bene di sistemare qualche faccenda locale: l’annuncio della crociata, infatti, se da un lato aveva stimolato il fervore cristiano, dall’altro aveva risvegliato sentimenti di odio religioso verso qualsiasi infedele; i primi a farne le spese furono gli ebrei, da sempre considerati colpevoli della morte di Cristo, ma odiati anche e soprattutto a causa della loro ricchezza e del loro mestiere di usurai.
Agli inizi di maggio 1096 l’esercito di Emich raggiunse la città tedesca di Spira, dove vennero uccisi solo dodici ebrei perché il vescovo locale riuscì a salvare gli altri. Ma il peggio avvenne nella tappa successiva, a Worms, dove l’arcivescovo aveva fatto chiudere le porte e accolto gli ebrei nel suo palazzo. La città venne assediata ma, per il tradimento di uno degli assediati, fu subito conquistata: nonostante le offerte di denaro, i crociati razziarono, uccisero e incendiarono per due giorni, alla fine dei quali risultava massacrato circa un migliaio di ebrei. A Colonia, invece, grazie all’intervento dell’arcivescovo, uccisero solo un uomo e una donna e dettero fuoco alla sinagoga.
Nel frattempo, mentre il grosso della spedizione si dirigeva in Ungheria, a Magonza una parte se ne distaccava per andare a “purgare” le città di Treviri e di Metz; successivamente, alla fine del giugno 1096, si diressero nella valle della Mosella dove, in soli quattro giorni, trucidarono gli ebrei di Neuss, Wevelinghofen, Eller e Xanten».

DEURP0029C_1

L’antico cimitero ebraico di Worms – Fonte: Viaggi Michelin


quick info


Annunci

6 risposte a “1096 – gli Ebrei di Worms: per non dimenticare

  1. Grazie Enzo… nel giorno della memoria…non bisogna dimenticare

    Mi piace

  2. E che cosa c’entra tutto ciò con i Templari?

    Mi piace

    • Il blog pubblica ampi brani tratti dal libro “Storia segreta dei Templari”, del sottoscritto.
      Per comprendere meglio gli avvenimenti che hanno preceduto la nascita dell’Ordine del Tempio ho scritto un capitolo sulla Prima Criciata, alla quale parteciparono i fondatori dell’Ordine, primo fra tutti Hugues de Payns. A fianco della spedizione ufficiale di Goffredo di Buglione si svolsero degli eventi collaterali, alcuni dei quali portarono all’uccisione di molti ebrei tedeschi. Il post è stato pubblicato il 27 gennaio, “giorno della memoria”, per ricordare quei tragici avvenimenti di quasi mille anni fa.

      Mi piace

  3. Appunto. Quindi cosa c’entra coi Templari?

    Mi piace

  4. Non c’entra nulla, direttamente. Però nel blog vengono pubblicati degli stralci, più o meno ampi, di ciò stato scritto nel libro, in cui vengono trattati argomenti in qualche modo connessi con la storia dell’Ordine, come la Prima Crociata e gli altri Ordini militari (teutonici, ospitalieri, ordini spagnoli, ecc.). Il 27 gennaio ho scelto, fra le tante pagine del libro, di pubblicare quelle che riguardavano le avvisaglie della Prima Crociata, con le uccisioni degli ebrei tedeschi.
    Mi dispiace se per lei il post è fuori argomento.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...